FAD SINCRONA

LEAN virtuaL mEeting on pAtient journey 

DESTINATARI DELL’ATTIVITÀ FORMATIVA: Medico Chirurgo con specializzazione in Oftalmologia

ORE ATTIVITA’ FORMATIVA: 4 h

OBIETTIVO FORMATIVO DI PROCESSO: Tematiche speciali del S.S.N. e/o S.S.R. a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla Commissione nazionale per la formazione continua e dalle regioni/province autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni di processo (32)

Razionale

La fine del 2019 è stata contrassegnata dalla comparsa di nuovo coronavirus (SARS- CoV-2), responsabile di una sindrome prevalentemente respiratoria che ha creato un iniziale focolaio infettivo a Wuhan (Cina). In seguito, il SARS-CoV-2 si è diffuso in modo esponenziale in tutto il mondo al punto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato lo stato di pandemia l’11 Marzo 2020.

Al fine di ridurre il rischio di infezione, il Decreto Ministeriale del 09/03/2020 ha decretato il lockdown, introducendo misure restrittive alla mobilità delle persone e la imponendo la chiusura di molte attività.

Anche le strutture sanitarie sono state direttamente o indirettamente coinvolte nella riduzione delle attività, limitando in alcuni casi gli accessi alle sole urgenze. Inoltre, in molte realtà le sale operatorie sono state destinate alla gestione dell’emergenza Covid 19, precludendo al paziente il trattamento con intravitreali.

Il DPCM del 26 aprile 2020 introduce, a partire dal 4 maggio, la ripresa graduale delle attività precedentemente sospese.

In questa fase di post-emergenza COVID-19, è indispensabile ridisegnare il percorso del paziente all’interno delle strutture ospedaliere al fine di garantire sia la continuità terapeutica sia la sicurezza del personale sanitario e del paziente stesso.

Il progetto LEAN, attraverso la realizzazione di un tavolo regionale virtuale che coinvolge i  referenti dei Centri Retina, si propone di definire un nuovo percorso di gestione dei pazienti maculopatici utile a favorire il corretto follow up e la continuità delle cure nonchè la loro sicurezza.

Gli output attesi dal progetto sono:

  • soluzioni concrete applicabili al percorso del paziente nel breve e nel lungo termine;
  • un documento condiviso sotto forma di abstract, descrittivo del nuovo percorso ideale del paziente, redatto con il supporto del Politecnico di Milano (dipartimento di inge. gest.)

Il tavolo di lavoro regionale prevede due incontri virtuali così strutturati:

  • nel primo incontro, l’obiettivo è quello di pervenire ad documento preliminare relativo alle nuove modalità di accesso dei pazienti ai centri retina (l’incontro sarà preceduto da una survey che aiuti a definire la situazione as is nei centri);
  • nel secondo incontro verranno validate le soluzioni proposte attraverso l’analisi dei KPI raccolti e il feedback emergente dalla seconda survey, giungendo alla stesura finale delle linee di indirizzo regionali.